#BUONGIORNOTURISMO

convegno turismo#buongiornofuturo In Provincia 4.700 imprese, oltre 180 stabilimenti balneari, 330 milioni di fatturato annuo, tanti e tanti posti di lavoro. Sono i numeri importanti del nostro turismo che possono e debbono ancora crescere. E poi cultura e tradizione dei lepini, gli scavi archeologici, la costa, il Parco Nazionale, laghi, Ninfa, l’architettura razionalista e chi più ne ha più ne metta. Cosa manca? Un’amministrazione nel capoluogo che creda nello sviluppo di questo comparto, nell’importanza di fare rete con gli altri comuni, che aiuti le imprese, che sia capace di intercettare i fondi europei, che migliori (…) Continua a leggere

Buonafede, regole e competenza per salvarci. Il caso del verde a Latina.

verde erba latina sarubboIn questi mesi si è parlato molto della vicenda relativa alla manutenzione del verde pubblico a Latina e alla pratica irregolare dello “spacchettamento” e dell’affidamento diretto di incarichi a ditte private e cooperative per il taglio dell’erba che, grazie alla denuncia politica del PD e alle indagini della magistratura, è stata bloccata. Si è parlato giustamente, e molto, del coinvolgimento di ex amministratori nelle indagini giudiziarie perché i fatti contestati sono oggettivamente gravi. Su questo versante non resta che affidarsi con fiducia al lavoro che la magistratura saprà fare certamente bene.

Ma vorrei tornare, per un momento, al fatto politico e amministrativo perché noi andiamo incontro ad un futuro che vogliamo sia migliore, fatto di regole certe, equità e opportunità. Per raggiungere questo obiettivo dobbiamo fare le cose per bene e mettere al centro della nostra iniziativa la COMPETENZA  e la (…) regolarità dei processi amministrativi. Continua a leggere

Salvare gli edifici storici. Le mie proposte sulla stampa di oggi.

case cantoniera provincia(10 Marzo 2016) Buongiorno. Vi propongo la lettura degli articoli usciti oggi su Il Giornale di Latina e Latina Oggi – a firma di Marianna Vicinanza e Jacopo Peruzzo. Auspico che  i nostri rappresentanti in Provincia, il Commissario Barbato e il mio candidato Sindaco Enrico Forte leggano questi articoli ed intervengano al più presto.

La Destra (tutta) ha sempre usato il tema della difesa della storia e del mito della bonifica come argomento case cantoniera provincia 2strumentale alla ricerca del consenso. Nella pratica reale ha consumato il territorio e abbattuto edifici storici per far (…) posto alle palazzine degli “amici”. Continua a leggere

Edifici storici e case cantoniera. La soluzione per evitare speculazioni.

Sarubbo 2016 casa cantoniera(9 Marzo 2016) In questi giorni la Regione Lazio ha pubblicato un bando per l’assegnazione, a canone agevolato, delle Case Cantoniera ex Anas ad associazioni del territorio per progetti di finalità sociale o culturale. È un fatto positivo ma nella nostra provincia vi sono quasi 20 edifici dello stesso tipo che rischiano tutt’altra sorte.

Mi riferisco alle Case Cantoniera di proprietà de Provincia di Latina che, a differenza di quelle appena descritte, sono entrate a far parte dell’elenco dei beni patrimoniali alienabili della Provincia stessa. Cosa significa? Che l’Ente in questione può venderli ai (…) Continua a leggere

27 Gennaio, io non dimentico.

filo spianto giornata memoria fioreLA LEGGE CI CHIEDE DI RICORDARE. EBBENE SI, C’È VOLUTA UNA LEGGE PER CURARE LA PERDITA DI MEMORIA STORICA. UNA LEGGE AFFINCHÉ REVISIONISTI, NEGAZIONISTI E PROFESSIONISTI DELL’OBLIO INCONTRASSERO SULLA LORO STRADA LA NOSTRA MEMORIA, LA NOSTRA CULTURA, IL NOSTRO SAPERE…A FAR DA SENTINELLA ALLA LIBERTÀ.

PARLATENE A UN GIOVANE.

MAI PIÙ NAZISMO! MAI PIÙ!

Eccola qui.
Legge 20 luglio 2000, n. 211 Art. 1.
La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonchè coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.