NON È IERI, È SEMPRE. NON È SOLO SIRIA, È SEMPRE!

disegno bambino sirianoDa ieri sulle pagine social e i principali media rimbalzano le immagini struggenti dei bimbi siriani vittime dell’attacco chimico. Sono immagini terribili, pubblicarle è una scelta dura e anche decidere di guardarle lo è. Per chi ha un animo mediamente sensibile la giornata finisce lì, davanti a quelle foto. Tutto finisce lì.

Ci tengo in primo luogo a dire che concordo con i giornalisti che, facendo il loro dovere, scelgono di scuotere le coscienze pubblicando le immagini (…) Continua a leggere

Le cantoniere svampano signò!

svampataBonjour! Per “patrimonio disponibile” si intende l’insieme dei beni  pubblici non più vincolati ad una specifica funzione e utilità e divenuti dunque disponibili ad altrenative forme di utilizzo: vendita a privati, trasferimento ad altre amministrazioni.

Ciò avviene qualora la conservazione dei suddetti rappresenti, per l’ente proprietario,  un onere eccessivo.

Detto questo, quasi 20 case cantoniere sono state inserite dalla Provincia di Latina nell’elenco del patrimonio disponibile (cedibile). I Comuni interessati si sveglino e si attrezzino per chiederne l’utilizzo o acquisirle al loro patrimonio altrimenti, a breve, puff…sparite…svampate…signò!

Scusandomi anticipatamente con i preparatissimi amministratori   (…) Continua a leggere

#BUONGIORNOTURISMO

convegno turismo#buongiornofuturo In Provincia 4.700 imprese, oltre 180 stabilimenti balneari, 330 milioni di fatturato annuo, tanti e tanti posti di lavoro. Sono i numeri importanti del nostro turismo che possono e debbono ancora crescere. E poi cultura e tradizione dei lepini, gli scavi archeologici, la costa, il Parco Nazionale, laghi, Ninfa, l’architettura razionalista e chi più ne ha più ne metta. Cosa manca? Un’amministrazione nel capoluogo che creda nello sviluppo di questo comparto, nell’importanza di fare rete con gli altri comuni, che aiuti le imprese, che sia capace di intercettare i fondi europei, che migliori (…) Continua a leggere

27 Gennaio, io non dimentico.

filo spianto giornata memoria fioreLA LEGGE CI CHIEDE DI RICORDARE. EBBENE SI, C’È VOLUTA UNA LEGGE PER CURARE LA PERDITA DI MEMORIA STORICA. UNA LEGGE AFFINCHÉ REVISIONISTI, NEGAZIONISTI E PROFESSIONISTI DELL’OBLIO INCONTRASSERO SULLA LORO STRADA LA NOSTRA MEMORIA, LA NOSTRA CULTURA, IL NOSTRO SAPERE…A FAR DA SENTINELLA ALLA LIBERTÀ.

PARLATENE A UN GIOVANE.

MAI PIÙ NAZISMO! MAI PIÙ!

Eccola qui.
Legge 20 luglio 2000, n. 211 Art. 1.
La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonchè coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

Cultura è sviluppo. A Latina gli operatori lasciati soli.

cultura popolareL’associazionismo e l’impresa culturale sono un bene prezioso per la nostra città perché aiutano a far crescere la comunità e rappresentano, al tempo stesso, un’occasione di sviluppo economico e professionale. Sono molti, infatti, i nostri concittadini che lavorano nel settore delle arti, dello spettacolo e della promozione culturale.

Non a caso l’Europa ha stanziato circa 1000 miliardi con il programma Europa Creativa, ha attivato fondi di Garanzia, ha destinato 32 miliardi per la cultura italiana e turismo all’interno del programma Horizon 2020. Insomma, è matura la consapevolezza dell’importanza di promuovere lo sviluppo di questo settore, e lo sanno bene anche le aziende private che, secondo l’ultimo rapporto Unioncamere, hanno destinato nel 2014 (…) 150 milioni alle sponsorizzazioni del settore culturale. Continua a leggere