Sogno di bambino.

vetro-appannato-scritta-buon-anno-happy-new-yearLa finestra della cucina, al primo piano rialzato, si affacciava su un piccolo appezzamento di terreno non edificato di proprietà di mio zio. In fondo, dopo una ventina di metri di erba alta bruciata dalle gelate mattutine, c’era un mucchio di mattoni di tufo ben accatastati e circondato alla base da fitti rovi. Un boschetto di eucalipti chiudeva l’orizzonte.

Per anni rimase così, poi costruirono. Venti metri appena, ma per me era il confine del mondo, del mio mondo, oltre il quale non si poteva andare a (…) Continua a leggere

#BUONGIORNOTURISMO

convegno turismo#buongiornofuturo In Provincia 4.700 imprese, oltre 180 stabilimenti balneari, 330 milioni di fatturato annuo, tanti e tanti posti di lavoro. Sono i numeri importanti del nostro turismo che possono e debbono ancora crescere. E poi cultura e tradizione dei lepini, gli scavi archeologici, la costa, il Parco Nazionale, laghi, Ninfa, l’architettura razionalista e chi più ne ha più ne metta. Cosa manca? Un’amministrazione nel capoluogo che creda nello sviluppo di questo comparto, nell’importanza di fare rete con gli altri comuni, che aiuti le imprese, che sia capace di intercettare i fondi europei, che migliori (…) Continua a leggere

Edifici storici e case cantoniera. La soluzione per evitare speculazioni.

Sarubbo 2016 casa cantoniera(9 Marzo 2016) In questi giorni la Regione Lazio ha pubblicato un bando per l’assegnazione, a canone agevolato, delle Case Cantoniera ex Anas ad associazioni del territorio per progetti di finalità sociale o culturale. È un fatto positivo ma nella nostra provincia vi sono quasi 20 edifici dello stesso tipo che rischiano tutt’altra sorte.

Mi riferisco alle Case Cantoniera di proprietà de Provincia di Latina che, a differenza di quelle appena descritte, sono entrate a far parte dell’elenco dei beni patrimoniali alienabili della Provincia stessa. Cosa significa? Che l’Ente in questione può venderli ai (…) Continua a leggere

Con gli studenti contro i pregiudizi e le discriminazioni. #diamolepesoonlus

diamole peso studenti(di Federica Reggiani) Grasso è bello e sano si diceva negli anni del dopoguerra. Ne è passata di acqua sotto i ponti da allora, oggi la “ciccia” è un tabù, l’obesità ha numeri da epidemia e la sua diffusione non riduce lo stigma sociale che l’accompagna: i pregiudizi nei confronti delle taglie forti pesano e condizionano già in età giovane, nel mondo della scuola per esempio dove bambini e ragazzi oversize vengono esclusi e derisi dai loro coetanei per cui l’obesità è solo un difetto estetico. È proprio al lato oscuro dell’obesità, alla discriminazione subita da chi ne soffre, che è dedicato il concorso fotografico “SOSpeso” promosso dall’associazione “Diamole Peso” col patrocinio (…) Continua a leggere

Giorgia, Katharina e la Mater Matuta

colore rosaDopo le storie di Bruno, Chiara e Stefano eccomi di nuovo qui a raccontare un’altra “avventura” pontina; per la precisione una questione di donne, sensibilità e capacità.

E’ la storia di Giorgia Capurso e Katharina Gilcher, da sempre impegnate nel settore della promozione culturale nel nostro territorio. La prima ha risolto il problema della mancanza di spazi espositivi aprendone uno dentro casa sua. La seconda, a dir poco, un’ottima fotografa.

Qualche mese fa, al tavolo di un pub nel centro di Latina, ho chiesto loro cosa sapessero di Satricum e degli scavi archeologici in (…) Continua a leggere