Rifiuti a Latina. La Regione cambi passo e sia più rigorosa.

(discarica rifiuti24 Luglio 2015) Sui temi dei rifiuti e urbanistica serve maggiore attenzione da parte delle forze buone della politica in quando dietro questi settori si annidano, sempre più spesso, interessi economici ben lontani dall’idea di bene comune.

Il PD, in consiglio comunale, ha denunciato con forza questo stato di cose criticando con durezza il piano di ampliamento delle discariche e le autorizzazioni alla realizzazione di impiantistica per il trattamento rifiuti. Abbiamo inoltre condotto tutto il Partito Provinciale su questa posizione determinando l’approvazione unanime di un documento politico contro la realizzazione di impianti Tmb a Montello.

L’amministrazione di centrodestra è tra i primi responsabili dell’abbandono dei territori a nord di Latina e dell’attuazione di uno scellerato e regressivo modello di raccolta rifiuti ma, in più di una occasione, ho avuto l’impressione che la Regione Lazio stesse trattando la vicenda con troppa leggerezza.

L’ottima relazione della dirigente del Settore Ambiente della Provincia di Latina – Nicoletta Valle – ci dà ragione, parla chiaro e allontana ogni equivoco dal tavolo della discussione. La Provincia conferma, infatti, la posizione che sostengo da sempre: troppe volte è stato “chiuso un occhio” e sono state concesse e rinnovate autorizzazioni ai gestori delle discariche nonostante le attività di bonifica fossero completamente assenti o segnassero gravi ritardi.

Non dubito delle buone intenzioni dei nostri amministratori regionali ma credo che la questione vada gestita, nell’interesse generale, con maggiore forza e autorevolezza. Lo ripeto da tempo. L’ho fatto con la lettera aperta al Presidente Zingaretti nel Novembre 2013, l’ho ribadito nel Gennaio 2014 in occasione della discussione in aula sugli impianti di trattamento e compostaggio, lo abbiamo ripetuto nel documento votato all’unanimità dalla direzione provinciale del PD.

Auspico dunque che la Regione cambi passo e si mostri meno insicura nell’affrontare una vicenda complessa in cui, però, l’unica bussola di riferimento deve essere quella della salute dei cittadini e la difesa del patrimonio ambientale, pretendendo da tutti i soggetti in campo il rispetto delle regole e del principio di legalità.

Credo che dal confronto potranno ancora emergere soluzioni a tutela dell’interesse collettivo della cittadinanza. Per questo, a breve, chiederemo un incontro urgente al nostro Presidente Nicola Zingaretti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...