Per Montello risarcimenti a parole. Un déjà vu.

deja vuApprendo dalla stampa odierna che a destra e a sinistra è matura la consapevolezza che sia necessario un piano di risarcimento per i cittadini residenti nei pressi delle discariche di B.go Montello.

Assalito da una sensazione di déjà vu, ho creduto di trovarmi negli anni ’90 ma purtroppo siamo nel terzo millennio, e pure da un bel po’ di tempo.

Da più parti, a seguito della pur utile riunione della Commissione Ambiente tenutasi un paio di giorni fa in Regione, viene proposto un piano straordinario di interventi e bonifiche. E’ un fatto indubbiamente positivo ma lasciatemi dire che di annunci e proclami, dalle parti di Montello, se ne sono sentiti fin troppi negli anni trascorsi. Quello che serve sono piuttosto atti concreti, provvedimenti (…)

e stanziamenti di  somme in bilancio ma a me non risultano iniziative a riguardo. 

Per essere chiari (perché girarci attorno è inutile) dalla Regione governata dal centrosinistra e dai rappresentati locali del PD in Regione mi attendo qualche comunicato stampa in meno e qualche atto concreto in più. Zingaretti è quasi giunto al “giro di boa” e penso siano maturi i tempi per trasformare le dichiarazioni di intenti in stanziamenti risarcitori tangibili. Non ho perso la fiducia in loro ma credo sia giunto il momento che il governo regionale, su questi temi, imprima una decisa accelerazione.

Per quanto riguarda il Comune, invece, non c’è da aspettarsi nulla. Di Giorgi e la sua maggioranza hanno ridotto le casse comunali sull’orlo del fallimento, hanno indebitato la città fino al collo e non sono in condizioni di prendere decisioni strategiche perché indeboliti e lacerati dalle liti quotidiane interne al centrodestra. Montello non vedrà un euro da questa amministrazione fallita e chi ancora spera se lo deve mettere in testa una volta per tutte.

Risarcire i territori comunali che hanno ospitato le servitù della provincia dovrà essere il primo punto programmatico del PD che si candida al governo della città. E’ una questione di giustizia alla quale non possiamo rinunciare. Certo non sarà facile reperire le somme all’interno di un “bilancio di macerie” che ci lascerà in eredità Di Giorgi ma dobbiamo tentare e dobbiamo impegnarci a farlo, da subito, mettendoci la faccia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...