Pinocchio asino(8 marzo 2014) – c.a. Giornale di Latina “Apprendo da una vostra intervista all’assessore Pansera che lo stesso non ha ben chiaro quanta sia la reale capacità di trattamento dell’impianto di tmb di Aprilia e non possegga puntuali informazioni in merito. Eppure l’assessore in questione è stato nominato dal Sindaco come assessore tecnico per elevare il livello di competenza della giunta. Mi viene da dire che se questa è la rivoluzione della competenza Latina ha poche possibilità di uscire dalla crisi in cui il centrodestra l’ha fatta sprofondare. È strano, azzardato e imprudente che l’assessore, pur non avendo ben chiaro il quadro, si pronunci a favore della costruzione di un impianto a Montello che non serve. Approfitto per ribadire la posizione ufficiale del PD provinciale votata all’unanimità dalla direzione. Noi crediamo che, a partire dalla nuova gara per l’affidamento del servizio di raccolta rifiuti, si dovrà investire nella raccolta differenziata per andare oltre quel misero 33% al quale oggi siamo inchiodati. L’aumento della differenziata determinerà la riduzione del rifiuto indifferenziato prodotto e quindi verrà meno l’esigenza di costruire impianti di tmb. Concordiamo con le posizioni espresse dai comitati (…) di cittadini e dalla stessa Legambiente in queste ore. Auspichiamo che l’assessore studi un po’ di più e che, una volta informatosi a dovere, convenga con la nostra posizione. Non siamo contro l’impiantistica a prescindere ma crediamo che, laddove in futuro se ne determini la necessità (cosa che dati alla mano non riteniamo probabile), questa debba essere autorizzata dalla Regione in zona industriale. Inoltre auspichiamo che, dopo decenni di servitù, il Comune, la Provincia e la Regione mettano in campo un piano straordinario di investimenti e opere pubbliche per risarcire i cittadini dei borghi vessati dalla servitù della discarica”

Annunci