Stampa(10 Febbraio 2015) Non solo il verde pubblico, ma anche altri settori e servizi della rete di competenza comunale diventano oggetto d’esame della commissione Trasparenza. Il presidente della commissione Omar Sarubbo ha inviato una nota al dirigente del servizio Lavori Pubblici e all’assessore del ramo in carica per chiedere l’elenco delle determine di affidamento diretto di lavori pubblici nell’anno 2014. «Intendiamo proseguire – spiega il presidente e consigliere del Partito democratico – nell’attività di approfondimento sulla modalità, spesso abusata, di affidamento diretto a ditte esterne e consulenti per l’erogazione di servizi pubblici».

Solo qualche giorno fa la commissione ha portato a termine l’esame delle determine dirigenziali con le quali il settore verde pubblico affidava lavori di somma urgenza a ditte locali e cooperative. «L’esito della vicenda, certificato dal parere del segretario generale del Comune di Latina, è noto: gli affidamenti – ricorda Sarubbo – erano (…) illegittimi in quanto privi dei requisiti di urgenza e straordinarietà necessari. Per questo abbiamo chiesto all’amministrazione di interrompere questa pratica dannosa e irregolare e di procedere all’indizione di una gara unica annuale per garantire il mantenimento del servizio di manutenzione del verde secondo le modalità stabilite dalla normativa vigente».

Il lavoro di approfondimento e controllo non si fermerà dunque al settore del verde, ma la commissione estenderà le proprie indagini anche ad altri comparti. Da qui la richiesta dell’elenco con le determine di affidamento dei lavori pubblici datate 2014. «È nostra intenzione – afferma Sarubbo – conoscere l’ammontare dei lavori affidati a privati direttamente, come avvenuto per le determine relative alla manutenzione del verde pubblico, e verificare che questi siano rispondenti alla normativa vigente, che contengano oggettivi requisiti di somma urgenza e rispondano realmente ai principi di trasparenza, rotazione e parità di trattamento».

«Non vi è alcuna intenzione persecutoria da parte della commissione – precisa il presidente – ma, visti i precedenti, crediamo sia doveroso verificare in prima persona la correttezza delle procedute attuate. Quanto emerso dall’esame delle determine relative alla manutenzione del verde pubblico – conclude – lascia tutti poco tranquilli e ci impegna ancora di più ad intensificare il quotidiano lavoro di controllo delle attività di gestione del denaro pubblico

Annunci