Finalmente anche a Latina Via Pertini e Via Spinelli.

Pertini Latina(29 Gennaio 2015) Finalmente anche a Latina ci saranno due vie intitolate ad Altiero Spinelli e Sandro Pertini. Nello scorso mese di Settembre con il gruppo consiliare del PD presentammo due mozioni consiliari per chiedere che i due politici fossero inseriti all’interno della toponomastica cittadina. Abbiamo dovuto attendere un po’ – a causa dello slittamento delle sedute d’aula determinato dalle numerose assenze dei consiglieri comunali e della crisi di maggioranza che ha, nei fatti, sospeso l’attività amministrativa per quasi due mesi – ma alla fine ce l’abbiamo fatta.

E’ servito a poco l’intervento critico del Consigliere Bruni (che poi ha lasciato i lavori del consiglio) e il voto contrario (non motivato da intervento) del consigliere Luca Bracchi perché alla fine tutti gli altri consiglieri (…) di maggioranza e opposizione hanno votato favorevolmente.

Anche il Sindaco, devo riconoscerlo, ha svolto un ruolo decisivo scegliendo di intervenire a favore della nostra mozione. Il primo cittadino ha ricordato lo spessore umano e politico di Spinelli e Pertini e invitato la sua maggioranza a seguirlo in questo voto.

Questa deliberazione del consiglio è una piccola cosa al cospetto dei grandi problemi irrisolti della città ma io credo contenga un grande significato. In primo luogo si ripristina il principio che gli alti meriti di alcuni grandi italiani vengono riconosciuti aldilà delle posizioni ideologiche preconcette che ognuno di noi può avere. C’è poi in questa votazione, in questo gesto, la voglia di non perdere la memoria rendendo onore a chi ha combattuto per l’intera esistenza (e a rischio della propria vita) al fine di conquistare la pace, la libertà, la giustizia sociale, l’unità tra i popoli.

Due strade di Latina verranno dunque dedicate ad uno dei presidenti della Repubblica più amati e al padre dell’Europa unita. Due uomini che per le loro idee democratiche furono privati della libertà e rinchiusi dal regime fascista presso il carcere e il confino di Ponza e Ventotene.

La provincia di Latina, che per loro è stata il carcere, sarà ora luogo del ricordo e dell’omaggio a due grandi personalità della democrazia italiana ed europea che non finiremo mai di ringraziare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...