assenteismo latina(19 Settembre 2014) Si è riunita oggi la commissione Trasparenza convocata dal presidente Omar Sarubbo per discutere dell’”abitudine” a disertare le sedute delle commissioni consiliari e degli eventuali provvedimenti da adottare in caso di assenza ingiustificata di dirigenti e funzionari chiamati a partecipare ai lavori. La decisione di tenere una seduta ad hoc è arrivata dopo l’ennesimo caso di assenteismo verificatosi lunedì scorso in commissione Commercio quando i dirigenti e l’assessore al ramo non si sono presentati alla seduta né hanno giustificato la loro assenza.

All’incontro odierno ha preso parte anche il presidente dell’Organismo Indipendente di Valutazione Giuseppe Di Trento, invitato dallo stesso Sarubbo che al termine dei lavori (…) si è dichiarato soddisfatto per l’utilità della riunione. «Il presidente dell’Oiv – ha affermato il consigliere democratico – ha chiarito che i dirigenti e i delegati ai lavori sono obbligati a partecipare alle sessioni consiliari con preavviso di almeno cinque giorni. In caso di assenza ingiustificata i presidenti di commissione possono segnalarlo all’Oiv, che ne terrà conto al momento di valutare le performance professionali di ogni singolo dirigente. L’assenza e la mancata giustificazione possono comportare decurtazioni sullo stipendio, la riduzione o l’eliminazione dei premi di produttività o provvedimenti disciplinari».

Nel corso della seduta è emerso inoltre che le valutazioni dei dirigenti effettuate dall’Oiv sono ferme al palo. L’iter prevede che i dirigenti valutino se stessi e gli uffici, poi che sia il segretario generale a valutare in seconda battuta i dirigenti. Il tutto deve pervenire all’Oiv cui spetta la valutazione complessiva finale. «L’ultima valutazione fatta – ha detto il presidente Di Trento – risale al 2011, per i due anni successivi ancora non sono pervenute le relazioni dei dirigenti». Un dato importante per Sarubbo considerato che dalle valutazioni dell’Oiv dipende l’erogazione delle indennità di risultato.

«Ringrazio il dottor Di Trento per aver chiarito il punto regolamentare e per aver confermato – ribadisce Sarubbo – che in veste di presidenti di commissione siamo deputati a segnalare quando dirigenti e funzionari si assentano senza giustificazione. Chiarita la questione in via definitiva – conclude il consigliere del Pd – inviterò tutti i miei colleghi presidenti ad inviare queste segnalazioni evitando così di soprassedere a un comportamento fuori dalle regole».

Annunci