incappucciato(6 Marzo 2014) Con determinazione 1269 del 27 giugno 2013 il Comune di Latina ha redatto l’elenco dei consulenti a cui è possibile affidare incarichi professionali sotto la soglia massima di 100mila euro, ma tale elenco non è stato pubblicato sul sito web del comune in violazione delle norme poste a tutela della trasparenza.

A denunciare la mancata pubblicazione in rete dell’elenco dei potenziali collaboratori esterni è il consigliere del Partito democratico Omar Sarubbo. «Secondo le norme della buona trasparenza previste dal decreto 33/2013 e dal piano anticorruzione e trasparenza votato da tutto il consiglio comunale e dal responsabile della trasparenza nonché (…) segretario generale Pasquale Russo – sottolinea il consigliere del Pd – la pubblicazione in maniera permanente di quest’elenco nella sezione del sito internet dell’ente dedicata all’amministrazione trasparente è un obbligo. A Latina non è stato fatto. Venendo meno a quest’obbligo l’amministrazione lede il diritto dei cittadini di verificare se gli incarichi esterni affidati dal Comune vengono assegnati a professionisti titolari di titoli e diritti».

Sarubbo reputa la mancata pubblicazione un fatto grave e non tollerabile, per questo si rivolge al sindaco di Latina chiedendogli di interessarsi alla vicenda e chiamando in causa anche il responsabile della trasparenza perché provveda immediatamente a colmare questo deficit. «La battaglia per la lotta agli sprechi e per la trasparenza totale dovrebbe essere uno dei punti principali dell’impegno di noi rappresentanti delle istituzioni – afferma Sarubbo confidando che anche gli altri consiglieri comunali, di ogni schieramento politico, maturino piena consapevolezza del fatto che su questi temi non è più possibile accettare negligenze, errori e atti o atteggiamenti di superficialità. «Ci si adoperi tutti e da subito – conclude il democratico – per migliorare la sezione del sito internet dedicata alla trasparenza amministrativa e per evitare ulteriori casi di inoperosità».

Annunci