Differenziata: istallare macchine “mangia vetro” anche a Latina.

macchine mangia vetro(11 gennaio 2014) Macchine “mangia vetro” per prevenire il degrado ambientale di piazze e strade invase dalle bottiglie, nei weekend in particolare, e per incentivare attraverso meccanismi premiali la raccolta differenziata. A chiedere al sindaco di Latina di valutare l’opportunità di installare in città queste macchine ecologiche destinate a raccogliere i contenitori delle bevande è il consigliere del Partito democratico Omar Sarubbo che già lunedì depositerà in consiglio comunale un ordine del giorno con questa proposta.

«E’ un sistema intelligente già positivamente sperimentato in molte realtà italiane – afferma Sarubbo – un sistema utile ad abbattere i costi di raccolta del vetro, a garantire la qualità del riciclo di imballaggi, a spingere la raccolta differenziata premiando i cittadini virtuosi. Chi deposita bottiglie o lattine – spiega il consigliere – riceve in cambio uno scontrino, con il corrispettivo in denaro del vuoto, valido per uno sconto in bolletta, o un buono per fare la spesa oppure altre forme di agevolazione».

Si tratta poi di un’iniziativa a costo zero per le amministrazioni locali. «Molte amministrazioni – continua Sarubbo – hanno infatti appaltato a (…) privati l’istallazione e la gestione di queste macchine, altri Comuni hanno deciso invece di gestire il servizio in house traendo anche un vantaggio economico dalla vendita del vetro recuperato, altri ancora – è il caso di Roma – hanno stretto convenzioni con gestori di locali notturni o distributori di bevande».

«Nel Nord Italia ed in molti paesi europei – aggiunge Sarubbo, dati alla mano – oltre 500mila imballaggi sono stati recuperati nei primi cinque mesi di sperimentazione. Questo sistema riduce poi del 90% il costo del servizio di raccolta del vetro e consente una riduzione degli ingombri grazie ad una triturazione immediata del vetro stesso. Le amministrazioni potranno inoltre ridurre il numero dei cassonetti, le spese per il ritiro del materiale, i costi di gestione per la movimentazione dei rifiuti e quelli del conferimento in discarica o presso gli impianti di trattamento».

«Aumentare la raccolta differenziata a Latina si può e non servono necessariamente mega impianti di trattamento nè serve affidarsi ai servizi spesso scadenti di Latina Ambiente. A volte – conclude il consigliere –  è sufficiente osservare il comportamento di amministrazioni più virtuose e riproporlo nel nostro territorio senza bisogno di sostenere grandi spese o di fare chissà quale sforzo creativo. Questo metodo intelligente di implementare la raccolta differenziata può essere importato nella nostra città in pochi giorni, basta averne la volontà».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...