operazione trasparenza(Comunicato del 17 Aprile 2013) Era il 25 febbraio 2013 quando con nota 27184 il dirigente del Comune di Latina Viglialoro ha scritto a tutti i consiglieri comunali per chiedere di inviare il proprio curriculum vitae che, ai sensi dell’art. 11 del D.Lgs 150/2009, deve essere pubblicato sul sito istituzionale dell’ente.

Non si tratta di un adempimento discrezionale ma di un obbligo normativo imposto dalla legge sulla trasparenza. “I curricula e le retribuzioni di coloro che rivestono incarichi di indirizzo politico amministrativo” devono essere pubblici; questo prescrive la legge.

«A oggi però su trenta consiglieri solo in undici abbiamo consegnato il Curriculum vitae – spiega il presidente della commissione trasparenza e consigliere comunale del Partito democratico Omar Sarubbo –  nonostante la richiesta sia pervenuta formalmente già da due mesi. Questa leggerezza – ma sarebbe (…) più opportuno dire questa “violazione di legge” – non è consentita a nessuno e quindi invito tutti gli eletti a sanare questa situazione con celerità».

Allo stato attuale ad aver consegnato il CV sono: Sarubbo, Porcari, Nasso, Fioravante, Zuliani, Cozzolino, Lodi, Ripepi, Fuoco, Bruni e De Marchis.

«I curricula devono essere pubblicati nella sezione “Trasparenza, Valutazione e Merito” al più presto – conclude il presidente Sarubbo – perché il rapporto positivo tra istituzioni e cittadini lo si recupera innanzitutto dando l’esempio positivo e rispettando le regole per primi. Non faremo sconti a nessuno: indipendentemente dagli schieramenti politici solleciteremo tutti ad attuare il massimo della trasparenza». La commissione trasparenza nei prossimi giorni monitorerà gli sviluppi della situazione.

Annunci