Elezioni e divisioni nella maggioranza bloccano l’amministrazione.

chiuso per tristezza(Comunicato del 19 Febbraio 2013) “Il bando per le associazioni culturali ancora bloccato, la gestione del teatro, nuove regole per l’albo delle associazioni di promozione sociale, politiche di sviluppo del turismo locale, gestione del sistema museale, gestione dell’area del mercato del martedì, aiuti per i commercianti perseguitati dalla tassazione locale (vedi i casi tia e Dogre), regolamento per il commercio all’area aperta: è tutto bloccato!”. Non si tratta di un cahier des doleances ma di una denuncia circostanziata fatta dal consigliere comunale del Partito democratico e presidente della commissione trasparenza Omar Sarubbo rispetto all’attività, o meglio alla non attività, dell’amministrazione comunale di Latina.

E quelli citati dal presidente sono solo alcuni esempi di questioni (…) irrisolte che la maggioranza non vuole affrontare o perché al suo interno di agitano diverse anime quasi mai concordi sulle cose da fare per la città o perché la campagna elettorale ha evidentemente preso il sopravvento sull’amministrazione.

“Da settimane – spiega Sarubbo –  in alcuni casi dallo scorso Natale, l’attività di molte commissioni consiliari è bloccata dalle divisioni interne alla maggioranza e dal fatto che i rappresentanti politici del centrodestra, eletti alla presidenza delle commissioni con il compito di risolvere i molti problemi di questa città, hanno smesso di svolgere attività amministrativa per dedicarsi completamente alla campagna elettorale”.

Già in altre occasioni il Partito democratico si è trovato costretto a sollecitare la maggioranza di centrodestra ad un maggior rispetto delle istituzioni e della città ma ogni appello è caduto nel vuoto.

In particolare la Commissione Cultura non si riunisce da quando il suo presidente Angelo Tripodi si è candidato alla Regione Lazio. La Commissione Commercio invece non si riunisce da Natale.

“Non è giustificabile il fatto che i presidenti siano ‘in altre faccende affaccendati’ – commenta il consigliere del Pd – perché a inizio consiliatura la maggioranza elesse un Vice Presidente per ogni commissione e quindi le condizioni tecniche per lavorare regolarmente ci sono tutte. È evidente dunque l’assenza della volontà politica di anteporre gli interessi dei cittadini alle sorti elettorali dei singoli. E questo è grave”.

Nei mesi scorsi le attività di alcune commissioni consiliari, comprese Cultura e Commercio, si sono interrotte a causa delle frizioni interne alla maggioranza e oggi il problema si sta ripresentando. “Cosa pensare di quello che succederà dopo le elezioni del 24 e 25 Febbraio – sostiene ancora Omar Srubbo – quando il centrodestra uscirà sconfitto dalle urne e quando inizieranno le “rese dei conti” all’interno del centrodestra lacerato dalle divisioni delle ultime settimane? Ne pagherà il prezzo ancora una volta la città”.

Il Partito democratico  non può e non vuole tacere davanti a tanta inefficienza “ed è dunque ancora una volta nostro dovere denunciare questo stato di cose – conclude il presidente Omar Sarubbo -. Ci appelliamo al Sindaco di questa città affinché, se ne ha la forza, richiami all’ordine la sua maggioranza e garantisca il funzionamento delle istituzioni democratiche”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...