Maurizio Patarini passa in maggioranza. Grazie per l’esempio negativo.

Squallido e deprimente. Potrei terminare qui il mio giudizio politico sul passaggio in maggioranza di Maurizio Patarini, eletto un anno fa nelle file del centrosinistra, e confluito questa mattina nel gruppo Città Nuove della Presidente Polverini: il gruppo più a destra del Consiglio Comunale. Quello nel quale sono iscritti Gianni Chiarato (strenuo difensore dell’opera di Zaccheo che considera il Duce il più grande statista del secolo scorso) e Cesare Bruni (consigliere comunale da 20 anni, responsabile di tutte le scelte sin qui operate dal centrodestra e coordinatore in piazza S.Marco delle cerimonie fasciste in occasione dei funerali di Finestra). Potrei chiudere il mio intervento in questo modo con due aggettivi e un paio di descrizioni ed invece sento di dover proseguire approfittando dell’accaduto per concedermi qualche riflessione anche perché in questi mesi ho trattato Patarini come un amico e non intendo (…)dunque fargli nessuno sconto nella critica.

Maurizio Patarini fa politica da pochissimo, credo che non abbia neppure 40 anni, ed è passato nel giro di 4 o 5 anni dalla candidatura con la lista Cirilli, all’impegno associativo ambientalista, all’adesione al programma di Moscardelli, per confluire poi nell’attuale maggioranza capitanata da Di Giorgi.

Il consigliere ambientalista che vuole realizzare il progetto della metro leggera, sparare agli storni in ogni stagione per evitarne la sosta in città, e vendere immobili pubblici per fare cassa in realtà non ha mai fatto l’opposizione e mi preme dunque rasserenare tutti i nostri sostenitori che il centrosinistra oggi non perde nulla. La debolezza del pensiero politico patariniano e la subalternità alle proprie evidenti aspirazioni di carriera gli ha sempre impedito di opporsi a questa maggioranza che, comprendendone le ambizioni, se l’è preso. Pensate che neppure fu capace di votare contro il piano economico finanziario della Latina Ambiente: un fatto dovuto per chi fa opposizione e vuole liberare la città da questi gangli di potere che sono le società partecipate incapaci di buona erogazione di servizio pubblico. Non siamo né stupiti né indeboliti e questo volevo fosse chiarito a chi rischia di preoccuparsi inutilmente.

Successivamente mi permetto, utilizzando l’ex ambientalista Patarini come esempio, di lanciare un sincero avvertimento ai “nuovisti” dell’ultimora; quelli che individuano il bene nel non aver mai aderito ad un partito o nell’essere giovane o nell’essere stato eletto per la prima volta. Mi sia concesso di dire (e ne siete consapevoli anche voi) che queste condizioni sono di certo favorevoli alla creazione di nuova classe dirigente ma non ne sono causa sufficiente. Si deve vigilare in ogni dove (dentro e fuori i partiti) perché è “in ogni dove” che i “Cetto Patarini” risiedono. Paradossalmente (e non vi stupirà neppure questo) i partiti sono meno impermeabili a certe infiltrazioni inquinanti perché, seppur malandate, posseggono regole che possono fungere da anticorpi. Non è un caso che il PD non lo ha né cercato né candidato ma che invece si sia candidato con una lista civica di sostegno al Sindaco Moscardelli

Infine una necessaria autocritica. Se il centrosinistra pensa di poter vincere un giorno a Latina portando via singoli elementi dal campo avversario non ha capito proprio nulla e questi sono i risultati. Noi abbiamo bisogno di un programma credibile e riformista per lo sviluppo e di rinnovare e migliorare la classe dirigente che lo deve rappresentare. Aver candidato Patarini è stato un errore. Facile dirlo col senno di poi ma ancor più facile sarebbe non dir nulla affidando il mio intervento ad uno sguardo al cielo a maledir il fato cinico e baro.

Chiudo ringraziando di cuore Maurizio Patarini per l’esempio negativo che sta offrendo alla città. Servono anche quelli.

Annunci

4 pensieri su “Maurizio Patarini passa in maggioranza. Grazie per l’esempio negativo.

  1. Omar: probabilmente Patarini va’ di là perchè di qua tutti dormono.

    Il fatto, infatti, è che ti sei proditoriamente profuso a dimostrare quanta poca opposizione abbia mai fatto, ma non ci hai ancora spiegato quanta opposizione fa il resto del centro-sx.
    Perchè io non la vedo. Anzi, vedo tutt’altro.

    Forse (ma dico: forse…) il Patarini uomo-con-qualche-idea a differenza del resto del centro-sx si è stufato di un’opposizione finta ed inconcludente e ha creduto fosse migliore (o meno-peggiore) passare dall’altra parte per provare almeno a fare qualcosa.

    Certo: manovra improbabile e criticabilissima, ma chi può dimostrare che non sia improntata davvero a questa logica degna? Ai posteri il giudizio su questo cambio di casacca: di certo rimanendo dalla parte SX non combinava un fico secco, e questo è evidente anche alle pietre. E sopratutto perchè non è (e non è mai stato) uno della vostra lobby elettorale, ma si è creato il suo bacino di voti per conto suo.
    E’ uno di quelli, per capirci, a cui ci si avvicenda per fruirne dei numeri, senza poi lasciargli fare o dire nulla.

    Ora mi chiedo se tu, con la tua intelligenza, stavolta ci fai o ci sei!!!
    Sei davvero convinto che la chimera Patarini sia il vero problema del centroSX pontino? non ti viene in mente davvero nessun altro nome? (magari da tanti anni alla ribalta delle cronache?)

    Sei davvero sicuro che il problema della SX sia essersi alleata ad una lista civica (che tu stesso infine ammetti non essere mai stata di sinistra) con una sua caratteristica programmatica, di stampo ambientalista ma anticonformista, nota fin dall’inizio? Pensi che vi abbia levato voti? io non credo: io credo che ve li ha portati, e credo che lo sappia anche tu che le cose stanno così.

    Del resto ti sei mai chiesto CHI SONO quegli elettori che hanno dato 10 punti di scarto a Moscardelli rispetto alle liste che lo sostenevano (Sopratutto di SX?)
    Qui c’è proprio un problema di credibilità DEL PARTITO, e non dei partiti in genere. E la tua breve requisitoria non convince affatto.

    MEDITATE GENTE, MEDITATE.
    Troppo facile cercare il problema fuori dal proprio cortile, nel cortile del vicino che (bello o brutto che sia) ti ha incontestabilmente aiutato.

    E preciso: non ho votato Patarini, ne’ sono un suo affiliato.
    Con stima, caro.
    LC

  2. E comunque, il tram è la cosa piu ambientalista si possa proporre a Latina. Non capisco come facciate ad essere contrari, è veramente un’assurdità: solo a Latina il centroSX è contrario ad una linea tranviaria.
    Evidentemente ci teniamo veramente ad essere il partito dei bastian-contrari, senza ormai più neanche alcuna ideologia.

  3. Caro LC mi sottoponi tanti di quegli interrogativi che mi torna veramente difficile star qui a rispondere punto per punto. Ti dico solamente che l’aver pesantemente criticato la scelta di Maurizio (sulla quale poi tornerò) non esclude il fatto che il centrosinistra perdente abbia dei problemi in casa propria, di linea politica ed organizzativi, che prescindono dal buon Patarini. Abbiamo perso! E’ evidente che ci sono errori e responsabilità da mettere in fila. Questo articolo però (mi permetterai) non è un trattato sulla crisi del centrosinistra pontino, tantomeno un documento congressuale. E’ semplicemente la critica al fatto specifico che il sig. Patarini secondo me dovrebbe dimettersi, punto! Posso pensarlo? Posso rilevare una sua incoerenza? Patarini è stato eletto nella lista SI per Latina in virtù di alcuni fatti: 1. ha preso 380 preferenze circa 2. la lista ha preso il 3,8% pari a quasi 4000 voti (4000 persone che hanno votato Si per Latina e Moscardelli). 3. ha firmato una accettazione di candidatura e sottoscritto un programma. Patarini è libero di trasmigrare verso altri lidi tanto quanto io sono libero di considerarlo un tradimento politico. Se Patarini si fosse dimesso per poi passare in qualsiasi formazione politica io non avrei avuto nulla da ridire…figuriamoci. Ovviamente (per concludere) conosco bene le leggi e so bene che esiste nel nostro ordinamento il divieto di mandato imperativo e dunque il consigliere Patarini può fare come vuole rispondendo solo alla sua coscienza. Io della sua scelta penso malissimo e mi batterò sempre con passione politica contro questi trasformisti. PS grazie per essere intervunuto e per avermi dato dell’intelligente. A presto. Omar

  4. Dimenticavo. Caro LC o T4J. Che problema c’è a presentarvi? Per me è un piacere scambiare opinioni ma mi piacerebbe sapere con chi. Ho risposto per eccesso di cortesia ma, ti informo per correttezza, che non ci sarà una prossima. Buona giornata. Omar

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...