(Comunicato del 20 Giugno 2012) “È indecente e inaccettabile il disprezzo che l’assessore Cirilli ha per le regole democratiche, della trasparenza e dei lavori del consiglio e delle commissioni”. Il presidente della commissione trasparenza del Comune di Latina Omar Sarubbo commenta così il completo disinteresse del vicesindaco e assessore all’ambiente rispetto all’istanza di inserire anche la commissione trasparenza nel tavolo permanente sulla discarica.

Con delibera 158/2012 il Comune ha istituito il“Tavolo di confronto permanente per la trasparenza sull’Area delle discariche di Borgo Montello, alla luce delle operazioni di scavo previste presso l’invaso individuato con l’acronimo S0”. 

“In quel tavolo l’assessore Cirilli incluse tutti tranne la commissione da me presieduta – spiega Sarubbo – e, dopo (…)aver fatto notare pubblicamente la lacuna, ricevetti anche gli insulti a mezzo stampa del gruppo politico di Cirilli, con le esondazioni verbali del consigliere Lucantonio”.

Ma la commissione presieduta da Sarubbo cercò di porre rimedio alla inspiegabile discrasia voluta da Cirilli (un tavolo di trasparenza senza trasparenza. Non si è mai capito se si trattò di dimenticanza o malafede) con un voto all’unanimità sulla richiesta di modifica con l’inserimento della partecipazione della stessa commissione. Era il 6 aprile scorso.

Di questo voto – aggiunge Sarubbo – l’assessore Cirilli se ne è completamente disinteressato”. Sono infatti passati più di due mesi e Cirilli è brillato per inerzia.

“Mi appello ora al sindaco di Latina, che è il sindaco di tutti – conclude il presidente Sarubbo -. Porti la delibera in giunta e la modifichi così come deciso dalla commissione trasparenza. Ripristini il sindaco le condizioni minime della convivenza democratica all’interno delle istituzioni”.

Sarubbo annuncia che della questione interesserà il Prefetto nelle prossime ore.

Annunci