(Comunicato stampa del 31 Gennaio 2012) Le ultime vicende riguardanti Al Karama, dall’incendio di parte del centro all’arresto di alcuni dei rom residenti, hanno scosso le coscienze di tutti. La politica e le amministrazioni locali, pur rispettose del corso naturale delle indagini della magistratura, non possono stare a guardare e devono riflettere con serietà e profondità sul sistema di integrazione ed accoglienza nel capoluogo al fine di migliorarlo. Latina è una città fondata da immigrati e deve porsi l’obiettivo di divenire l’esempio di accoglienza che oggi ancora non è. Le brutte storie di conflitti e violenza generatesi nel centro di accoglienza di B.go Montello sono frutto anche della situazione di estrema povertà ed abbandono in cui certi contesti vengono lasciati maturare.

Il problema dell’integrazione delle comunità rom, sinti e camminanti non è un tema di mera “protezione civile” ma, in senso più ampio, è una questione politica seria alla quale l’Europa ed il Paese stanno da tempo affrontando. Entro la (…) fine di Febbraio l’Italia dovrà adottare un piano per l’integrazione di queste comunità come stabilito dal Consiglio Europeo.

In vista di tale scadenza, ed alla luce degli ultimi fatti registrati, il gruppo del PD ha chiesto la convocazione urgente di un Consiglio Comunale ad hoc con il seguente ordine del giorno: “emergenza Al Karama e politiche per l’integrazione e l’accoglienza nel capoluogo”.

Gruppo PD Latina


Annunci