Appunti di Viaggio 7. Un Comune al collasso e la sfida del fare…poco.

Ogni cittadino di Latina ha un debito di 1.115 euro fino al 2029, anno questo in cui scade l’ultima rata di rimborso dei mutui e prestiti accesi dal Comune.

Infatti l’accensione di mutui e prestiti in essere, ad oggi ammontano ad oltre 136 milioni di euro, (il 73,3% delle entrate di un anno) e la rimanenza da pagare è di oltre 132 milioni di euro.

In particolare il debito conla CassaDepositie Prestiti ammonta a 117,8 milioni di euro, con il Credito sportivo 3,5 milioni di euro, con le Banche e Istituti di Credito 10,8 milioni di euro.

Non solo. Per far fronte alla mole di debiti fuori bilancio il Comune è costretto ad alienare parte del suo patrimonio (nel 2010 l’importo è stato di 2,4 milioni di euro).

Ecco cosa ci consegna il centro destra dopo 17 anni di amministrazione della Città, frutto di “programmi stellari” e “progetti faraonici” mai realizzati.

 La sciagurata gestione del bilancio comunale di questi anni va interrotta. Dobbiamo aprire una stagione di razionalizzazione delle spese e di investimenti mirati. Dobbiamo pretendere l’impiego delle somme che ci spettano come risarcimento delle servitù del nostro territorio (discarica e nucleare) ed  allo stesso tempo dobbiamo chiedere più investimenti sul nostro territorio da parte del Governo e della Regione. Da quandola Polverini è divenuta presidente della Regione Lazio gli investimenti su latina sono più che dimezzati.

A differenza loro, quando la regione era governata dal centrosinistra sono stati stanziati più di 10 milioni di euro solamente per finanziare la realizzazione di piccole e medie opere pubbliche,  restauro di edifici, riqualificazione di quartieri. Questo ha consentito una boccata di fiducia ed una iniezione di risorse in un territorio in crisi.

Alcuni esempi del nostro impegno concreto: centri sociali e sistemazione edifici a Bainsizza, Podgora, S.Maria e Piave; marciapiede a B.go Montello; palestra a B.go Faiti; riqualificazione P.zza Berlinguer, V.le Europa, Via Don Morosini, Via Cicerone; ristrutturazione Ex Enal di Latina Scalo;  pista ciclabile a B.go Grappa. Per non dimenticare i 2,5 milioni di euro per realizzazione della Casa della Musica.

Insomma i dati parlano chiaro: il centrosinistra del fare ed il centrodestra del fare poco e male.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...