omar sarubboPasseggiando per B.go Podgora con Fabiana e Marcello abbiamo deciso di fare una piccola sosta al parchetto della sede della ex circoscrizione. Subito ci siamo chiesti: “e che ci fanno ora con le sale consiliari delle circoscrizioni visto che non si debbono più riunire perché i consigli di quartiere sono stati aboliti per le città con meno di 150 mila abitanti?”. La risposta che ci siamo dati è stata in realtà una ulteriore domanda: “e perché cosa farci qui lo debbono decidere gli altri?”.

Lo decidiamo noi. Noi pensiamo infatti che per praticare cultura servano anche degli spazi fisici dove ciò possa avvenire e siccome a Latina ce ne sono pochi proponiamo che queste stanze vuote (ed altri edifici pubblici  non utilizzati) vengano concesse in uso ad associazioni culturali per svolgere le loro attività. Troppo rivoluzionario, vero? Troppo poco costoso? 🙂 Ecco. Noi lo faremo e mi sono impegnato personalmente su questo punto al punto tale che oggi ho prodotto un comunicato che verrà ripreso dalla stampa nei prossimi giorni. Insomma per chiudere e semplificare: serve realizzare la Casa della Musica all’ex consorzio agrario ma dobbiamo impegnarci anche per realizzare strutture che possano servire le periferie nelle quali (nuovi quartieri compresi) vivono migliaia di persone. Una sorta di sistema diffuso territorialmente con il suo centro ma anche con i suoi necessari satelliti. Che ne pensate?

Ciao a tutti. Omar

 

Annunci