La scorsa settimana insieme a Claudio Moscardelli abbiamo incontrato in una riunione i ragazzi dell’Ass. “A ruota Libera”, il Dott. Santarelli della Cantina Casale del Giglio e Sergio Zonzin del Centro Fitness Montello.

Durante l’incontro ci è stato sottoposto un progetto per la realizzazione della pista ciclabile sulle sponde del fiume Astura per un percorso di 10 km da Le Ferriere fino a Torre Astura.

Il progetto è veramente bello ed è assolutamente sostenibile  per un’amministrazione da ogni punto di vista compreso quello economico. Eppure da qualche anno i ragazzi dell’Associazione cercavano di attirare l’interesse dei nostri amministratori locali senza suscitare però troppa curiosità. Vorrei evitare polemiche sterili ma lasciatemi dire che ciò non mi stupisce. E’ a tutti noto come nei progetti di gran parte del centrodestra locale ci sia la realizzazione di un inceneritore dei rifiuti in quelle zone. Altro che ciclabili!!!

Bene. Aperta e chiusa la polemica, noi abbiamo adottato il progetto immediatamente, ne stiamo studiando la fattibilità e  ci siamo impegnati pubblicamente (ieri in conferenza stampa) a realizzare questo percorso.

Ciò consente con una sola operazione (neanche costosissima): 1. di dare soddisfazione e impiego ad un’associazione che accoglie e reinserisce nel tessuto sociale ragazzi disabili. 2.  di ascoltare gli imprenditori del territorio che credono in uno sviluppo ecosostenibile. 3. di dare una ulteriore possibilità ai latinensi di praticare attività sportiva all’aria aperta. 4. di valorizzare le bellezze e le grandi risorse del nostro territorio. 5. di accompagnare un indotto economico almeno nei mesi estivi (assistenza durante il percorso, ristoro, affitto mezzi etc…).

Insomma noi ci siamo lanciati A RUOTA LIBERA!!!

Annunci