Acqualatina paghi!

Detto e fatto! Ieri alle ore 12.00 presso la piazza di B.go Bainsizza (LT) abbiamo presentato alla stampa l’esposto alla Procura della Repubblica dei cittadini dei borghi contro Acqualatina.

Acqualatina deve rispondere con i fatti e non a parole delle proprie responsabilità. Da anni sapevano che l’Unione Europea non avrebbe concesso più deroghe per erogare acqua pubblica con quantitativi di arsenico superiori ai 10 microgrammi per litro. La società che gestisce il servizio idrico nella nostra provincia gioca a prendere tempo e a fornire risposte elusive ma secondo noi le sue responsabilità ed inadempienze sono chiarissime.

Perché in questi anni in molti Comuni della nostra provincia non sono stati abbassati i livelli di arsenico presente nell’acqua sotto il limite consentito? Perché subito dopo l’ordinanza del commissario che impediva l’uso dell’acqua  la società ha perso giorni per organizzare una informazione efficace sui territori coinvolti? Perché solamente oggi (con 10 giorni di ritardo) sono arrivate le autobotti a S.maria e Montello per l’approvigionamento idrico alternativo? Perché i cittadini devono pagare in bolletta la fornitura di un’acqua non debitamente depurata e non più potabile? Abbiamo chiesto risposte e quelle che abbiamo ricevuto le giudichiamo insufficienti.

Rispondano dunque (con le carte) alla Procura della Repubblica che speriamo faccia presto chiarezza sulla vicenda e restituisca ai cittadini la giustizia negata in questi giorni ed il diritto (sequestrato) alla salute.

Allego testo dell’esposto alla Procura e articolo di Latina Oggi.

esposto acqualatina

latina oggi 8 gennaio 2010 presentazione esposto

Annunci

6 pensieri su “Acqualatina paghi!

  1. E della disastrosa situazione relativa alla NON consegna della posta nei Borghi ne vogliamo parlare?
    Da paese del terzo mondo!
    Anche qui le poste sono passibili di denuncia per assenza di servizio?

  2. Siamo andati a parlare con il direttore delle Poste in rappresentanza dei cittadini. Ci ha rassicurato del fatto che oggi ripartono le consegne. Lo spero per loro altrimenti…denuncia di nuovo!

  3. la prossima settimana chiediamo all’avvocato di farci sapere qualcosa. credo e spero che la procura si attiverà al più presto. anche il CODACONS sta organizzando i ricorsi. teniamo alta la soglia di attenzione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...