Buon anno…un cavolo!

Eccoci qua di nuovo ad inaugurare questo 2011 con una pessima notizia su Latina, tanto per cambiare. Il 29 Dicembre il Commissario prefettizio Guido Nardone, con un’ordinanza ha vietato l’uso dell’acqua pubblica a Borgo Santa Maria (LT)  a causa della presenza nell’acqua di un quantitativo di arsenico superiore alle percentuali massime consentite.

Nell’ordinanza si legge chiaramente che gli enti preposti (Acqualatina in testa) avrebbero dovuto informare la popolazione con manifesti e materiale divulgativo, preparare opuscoli per le scuole, organizzare un sistema di approvigionamento alternativo di acqua potabile tramite cisterne ed autobotti.

Ovviamente ad oggi nulla di tutto questo è ancora accaduto, la fontana al centro del borgo dalla quale è stato prelevato il campione di acqua è ancora aperta e la cittadinanza è all’oscuro dei fatti o quasi.

Questa mattina insieme ad un comitato di cittadini del borgo abbiamo tenuto una conferenza stampa per chiedere ad Acqualatina di adempiere immediatamente ai propri obblighi contrattuali, di rispettare  l’ordinanza, di informare debitamente la cittadinanza e di rendere conto su come intende procedere per ripristinare lo stato di potabilità delle acque.

Abbiamo anche distribuito il volantino del PD che segue.

Approfitto per augurarvi un buon 2011 anche se…il buongiorno si vede dal mattino!

IL PARTITO DEMOCRATICO LATINA NORD CHIEDE:

TRASPARENZA I cittadini hanno diritto di sapere con certezza da quanto tempo persiste questa pericolosa situazione e di capire quali siano le responsabilità della società ACQUALATINA.

SICUREZZA Vogliamo sapere come ed in quanto tempo ACQUALATINA intende procedere per ripristinare le condizioni di potabilità delle acque. Pretendiamo che (come richiede l’ordinanza del Commissario) vengano predisposti da ACQUALATINA dei materiali informativi per la cittadinanza del borgo e la fornitura di un approvvigionamento alternativo di acqua potabile.

CHIAREZZA Il PD vuole sapere dalla società ACQUALATINA se è in grado ancora di adempiere ai propri obblighi contrattuali e di garantire la salute dei cittadini. In caso contrario non può più continuare a gestire questo servizio.

SVILUPPO Dopo la presenza della discarica dei rifiuti e la minaccia del ritorno al nucleare ora anche l’”acqua avvelenata”. I borghi di Latina Nord sono stanchi ed hanno diritto alla loro occasione di crescita e sviluppo che il Centrodestra ha negato negli ultimi 20 anni.

Il PD Latina Nord aderisce al neonato COMITATO PER LA SALUTE PUBBLICA DEI BORGHI.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...