L’anello al naso.

Sabato scorso  si è chiusa la prima parte del congresso provinciale del PD che si è aggiornato alla prossima settimana per l’elezione del presidente dell’assemblea e del tesoriere, per la proclamazione del segretario e  (si spera) per un po’ di dibattito.

Ieri apro il giornale e leggo che Mansutti e Lecce hanno deciso che il candidato per la presidenza deve essere Sandro Bartolomeo. Il perché bene non si capisce. Insomma perché gli va.

Peccato che il quaranta per cento di questo partito (cioè noi che abbiamo sostenuto La Penna alla Segreteria Provinciale) crediamo che ruoli così importanti come il tesoriere ed il presidente debbano essere condivisi e concordati. Ciò a maggior ragione quando un segretario come Enrico Forte viene eletto con il 50,6% dei voti degli iscritti.

Insomma per farla breve abbiamo espresso a mezzo stampa il nostro malumore per questa vicenda ed anche la speranza che questa sia solamente una posizione personale di Lecce e Mansutti.

Allego qui sotto il comunicato uscito su Latina Oggi ed attendo fiducioso gli insulti pubblici ai quale Lecce mi ha spesso abituato. E che “c’avemo l’anello ar naso?”.

Ciao a tutti.

Latina Oggi comunicato “Democratici per La Penna”

Annunci

Un pensiero su “L’anello al naso.

  1. Da Latina Ogii del 10 Dicembre 2010

    “Per questo occorre
    ripartire dall’uso della tecnologia
    disponibile per dare
    risposte semplici ed efficaci
    ai problemi quotidiani
    delle persone. Occorre
    mettere mano alla macchina
    amministrativa comunale
    per renderla moderna e
    capace di dare in tempi
    brevi risposte efficaci ai cittadini
    e alle imprese. L’in –
    novazione tecnologica del
    Comune è quanto di più
    necessario perché ci permette
    di risolvere problemi.
    Non è possibile che oggi ci
    si debba ancora recare negli
    uffici comunali per un certificato.
    Il territorio di Latina
    è vasto con tanti borghi.
    E’ sufficiente distribuire a
    tutti i cittadini una carta
    magnetica personale con
    cui scendere sotto casa e da
    sportelli appositi, come per
    i bancomat delle banche,
    inserire la carta, digitare un
    codice personalizzato e
    scegliere i certificati da
    stampare per le proprie esigenze”

    idea non male, ma sono queste le priorita’? E quanto costerebbe? Ce lo possiamo permettere? Ok, lasciamo a Claudio la possibilita’ di proporre una delle tre i ( ve le rircordate le altre che proponeva qualche anno fa il buon berlusconi)?
    Moscardelli docet…dove non arrivano i servizi essenziali ricorriamo alla scienza (fantascienza?)

    ma vi ricordate la fantastica proposta di Mansutti delle botteghe artigiane organizzate in Borghi Artigianali? Eccezzionale!

    Devo dire che come originalita’ il programma ha gia vinto

    Per finire: ecco come si premia chi qualche anno fa perse nel peggior modo possibile (peggior risultato del centrosinistra): lo si ricandida! Con primarie pronte ad ad ssere assaltate dalle truppe dei soliti noti che appaiono SOLO alle primarie…mah!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...