D’Alema umilia il Ministro Sacconi a Ballarò. Un caso di triste ignoranza.

Ieri a Ballarò il Ministro Sacconi continuava a dare del comunista al Prof. Lucio Villari confondendolo per un altro Villari che fu militante nel PCI. D’Alema: “può essere archiviato come un caso di ignoranza…è veramente triste”. Dice il poeta che serve il rinnovamente e i giovani. A me so sufficienti quelli bravi…a volte! 🙂

Annunci

5 pensieri su “D’Alema umilia il Ministro Sacconi a Ballarò. Un caso di triste ignoranza.

  1. il prof. lucio Villari è un grande intellettuale. Che tristezza vedere un ex socialista (Sacconi) cadere così in basso….

  2. GRANDE D’ALEMA!
    IL MINISTRO SACCONI E’ DIVENTATO PICCOLO PICCOLO…. SE LO MERITAVA PROPRIO, ERA INSOPPORTABILE.

  3. come no.. grande d’alema. Ottima caduta di stile, con rilevanza penale nonostante sia parlamentare, del povero d’alema che manda a farsi fottere, condendo con altri insulti, un giornalista. D’alema.. che non ha mai lavorato in vita sua e che pagava un attico a piazza navona 30 mila lire al mese, 30 mila lire al mese!
    Vergogna a lui, e quei poveri coglio.ni che lo osannano, ma loro sono poveretti, non ci si può arrabbiare con loro serve piuttosto compatirli.

  4. affitto di D’Alema: veramente l’affitto era di 1.036.000 lire (una piccola differenza rispetto alle 30.000 lire citate) ma per attaccare gli avversari è meglio spararle grosse. Vero?

  5. Caro Sig. “Ma pensa te”. Intanto non comprendo cosa abbia a che fare la puntata di Ballarò che lei cita con quella qui riportata nella quale il Ministro Sacconi attaccava un ospite in studio confondendolo con un’altra persona (bella figura!). In ogni caso io credo come lei che nessuno si debba lasciar andare ad offese durante i dibattiti democratici siano essi giornalisti o presentatori o politici o persone qualsiasi.
    Attenzione però all’accostamento facile e gratuito tra le due vicende che sono molto molto diverse (come ben sa) per quando moralmente discutibili entrambe.
    Attenzione anche a sostenere le proprie opinioni portando argomenti non veri a difesa di queste. Non erano 30 mila lire (come lei ripete 2 volte) ma molte, molte di più. Si informi bene perché se lei prende per buona la prima informazione che le comoda vuol dire che lei è in cerca di pretesti e non della verità.
    In ogni caso gli unici “poveretti” sono coloro che danno dei “poveretti ” agli altri. Qui nessuno osanna nessuno. Ci si confronta e ci si rispetta.
    Buona giornata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...