corte%20costituzionaleCos’è il “lodo Alfano”? E’ la prima legge che il Governo Berlusconi ha approvato da quando è in carica. E’ una legge che sospende i processi penali a carico delle quattro più alte cariche dello Stato. Praticamente se il Presidente del Consiglio, i presidenti di Camera e Senato ed il Presidente della Repubblica commettono un reato penale non possono essere processati durante il loro mandato.

La Corte ha ripristinato ieri un principio  ovvio ad ogni studente di giurisprudenza di qualsiasi università e arcinoto a quanti sono stati almeno una volta in un’alula di tribunale ed hanno letto cosa c’è scritto alle spalle del giudice: “la legge è uguale per tutti”. Insomma il “lodo Alfano” è stato bocciato. Rido.

Le reazioni del centrodestra alla sentenza della Corte Costituzionale non si sono fatte attendere. Berlusconi ha dichiarato: “il presidente della Repubblica si sa da che parte sta” e la “Corte Costituzionale è di sinistra”. Dopo la nota del Quirinale, nella quale si faceva presente che Napolitano sta “dalla parte della Costituzione”,  Berlusconi rispondeva “non mi interessa cosa pensa Napolitano”. E poi giù il solito disco incantato  “la Corte è di sinistra”, “i giudici sono di sinistra”, “è un attacco politico”… per poi sbloccarsi in un “Viva l’Italia Viva Berlusconi”. Rido ancora.

DeNiroRisparmio le citazioni delle dichiarazioni dei Cicchitto, Bonaiuti, Capezzone ed altri. Sono portavoce del Premier e dunque sono pressappoco le stesse. Quelle di Gasparri però sono fantastiche e ve le devo:  ”ci troviamo di fronte ad una Corte Costituzionale che e’ una sezione di partito di sinistra”. Lo ha detto questa mattina a canale 5. Lo ascolto, penso a Neri Marcoré, e rido da star male.

Ma veniamo al capo vero del centrodestra: Umberto Bossi. Ieri ha detto: “se si ferma il federalismo facciamo la guerra”.  Non rido più e mi dico guardandomii allo specchio: “…ma dici a me? Ma dici a me? … Ma dici a me? Ehi con chi stai parlando? Dici a me? Eh, Non ci sono che io qui. Di’, ma con chi credi di parlare tu?

Rido di nuovo. Abbasso il Re viva la Repubblica.

Robert Sarubbo

Annunci