La “rivolta delle arance”.

Invito al Convegno

Invito al Convegno

Da una parte il  mercato libero, talmente libero da mandare al macero tonnellate di arance ed altri prodotti per mantenerne elevato il prezzo unitario del prodotto. Dall’altra la forza lavoro; i condadini di Fondi che difendevano le loro terre, i loro prodotti, le loro famiglie. E’ un dato storico ma anche di contemporaneità.  Il 3 Febbraio 1969 Fondi (LT) fu teatro della cosiddetta “rivolta delle arance”. Un libro, numerosi articoli sui quodidiani nazionali dell’epoca e gli atti delle discussioni parlamentari stavano lì a prender polvere. Il Consigliere Regionale Domenico Di Resta e l’Asociazione Forum delle Idee hanno raccolto il tutto ed, arricchendolo di ulteriori contributi e testimonianze scritte e fotografiche, hanno pubblicato un nuovo libro che verrà distribuito gratuitamente sino ad esaurimento.

Il 30 Gennaio 2009 alle ore 12.00 presso la sala del Castello Baronale a Fondi verrà presentato in una conferenza stampa il progetto editoriale, la mostra fotografica ed il bando per i giovani (fotografi, registi e scrittori) “Ricostruiamo insieme una pagina di storia della nostra comunità: Fondi 3 Febbraio 1969 “.

Il 3 Febbraio 2009 alle ore 16.00 sempre presso i Castello Baronale di Fondi (P.zza Matteotti) si terrà un convegno con presentazione ufficiale del libro.

Latina ha tantissime storie recenti o lontane. Ci raccontano spesso quella della fondazione e del fascismo (condita di poco sana retorica) ma è solo un granello nero in una distesa di sabbia dalle mille sfumature.

Noi iniziamo a dipingerne qualcuna. Ciao a tutti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...