Credere o non credere?

Il 13 Marzo del 1999 il Presidente D’Alema parlava così del PD che sarebbe venuto. Queste parole le ho poi sentite pronunciare da molti nell’utimo anno. Tanti pensano queste cose (non solo ora che abbiamo perso le elezioni ed è facile pensarlo). La domanda sorge spontanea! Se non ti piace il PD così come concepito devi cambiare partito, fondarne uno nuovo oppure si può militare in una grande forza politica come la nostra tentando di migliorarla dall’interno anche attraverso lo stumento della critica? Inutile dire che io propendo per l’ultima ipotesi ma il problema non è per cosa propendo io. Il tema infatti in politica non è solo avere ragione ma avere qualcuno che te la da altrimenti…le vie della politica non sono infinite quante quelle del Signore ma sono comunque molte.

Annunci

4 pensieri su “Credere o non credere?

  1. Anche io propendo per la seconda ma la domanda che mi pongo è un’altra: ma nel Partito Democratico, un partito nuovo e non un nuovo partito :); si può ancora avanzare una critica senza passare per il nemico da abbattere, il conservatore da tenere lontano a tutti i costi, l’irresponsabile? C’è ancora qualcuno in questo Partito che vive la critica come momento di costruzione ? Continuiamo ad interrogarci ma proviamo anche a trovare delle risposte….è un invito….
    Moni

  2. Eh si! Le maggioranze sbagliano caro Francesco. Altrimenti il mondo, da queste governato, sarebbe perfetto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...